Biografia

Michele Stragliati, nato a Luino nel 1953 vive e lavora a Piacenza, dove si è formato artisticamente all'Istituto d'Arte "Felice Gazzola" che, in particolare negli anni passati, è stato la palestra di quasi tutti gli artisti piacentini, guidato dai docenti Vittore Callegari, Luciana Donà, Carlo Scrocchi e Paolo Perotti.

Come la maggior parte degli artisti, nei primi anni si è dedicato al disegno e alla pittura, evidenziando da subito la predisposizione per la grafica, e ben presto è nata l'attrazione alla calcografia, così sono nate le prime opere in acquaforte, acquatinta e altre tecniche tradizionali.

Negli anni successivi, rendendosi autonomo con la stampa costruendosi artigianalmente il torchio, aiutato da testi specifici e scambi di opinioni con colleghi, ha sperimentato le tecniche meno conosciute e si è perfezionato in quelle a lui più congeniali, tra le quali la maniera nera, utilizzando il classico barceau.

La natura, la vita quotidiana, i ricordi dei tempi passati, sono gli argomenti ricorrenti nelle sue opere; da questo mondo nascono boschi silenziosi, campi incolti, vecchi oggetti a volte dimenticati, animali domestici...

La vita frenetica di oggi ci fa dimenticare la bellezza della natura, aumenta la superficialità, si è sovrastati dalla tecnologia moderna e ci si scorda le cose belle e i "mestieri" di una volta. Per questo motivo Stragliati quando si presenta al pubblico, ama coinvolgerlo illustrando le varie tecniche incisorie accompagnate da dimostrazioni di stampa.

Da alcuni anni e membro dell'A.L.I. Associazione Liberi Incisori di Bologna e dell' A.I.E. associazione italiana Ex Libris con le quali partecipa a mostre e concorsi sempre di alto livello in sedi prestigiose.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per cui è necessario il tuo preventivo consenso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui: Dettagli

Accetto cookies